Il WWF Campania esprime solidarietà al presidente della VIII Commissione del Consiglio Regionale on. Francesco Emilio Borrelli per l’attacco, ricevuto a mezzo stampa, della lobby venatoria.

Le associazioni venatorie – dichiarano dal WWF – antepongono l’interesse dei cacciatori ad abbattere la fauna selvatica persino all’interesse pubblico e alla sicurezza sanitaria. Non si comprende come il cacciatore dovrebbe essere l’unico soggetto autorizzato a circolare liberamente in zona rossa quando neanche i nostri bambini possono uscire per andare a scuola e quasi tutte le attività commerciali sono ferme. Il Presidente Borrelli si è limitato a evidenziare una cosa scontata: la caccia non è un interesse tanto rilevante da giustificare deroghe ai divieti che le autorità hanno dovuto imporre per contrastare la pandemia“.

Al contrario di quanto evidenziato dai cacciatori – spiega Piernazario Antelmi, delegato WWF Campania -, la scelta del Governatore De Luca di affidare la presidenza della Commissione Agricoltura a Francesco Borrelli, persona sensibile alla tutela degli animali e all’ambiente, è stata di particolare valore in quanto finalmente la politica regionale non dovrà supinamente subire i diktat del mondo venatorio. Anzi, al presidente Borrelli chiediamo di non abbassare la guardia e di bloccare il tentativo di una pianificazione faunistica di stampo venatorio che alcuni uffici regionali e ATC stanno cercando di imporre per i prossimi anni.

Siamo Sicuri che il Presidente Borrelli imponga discontinuità – concludono dal WWF Campania -. La fauna selvatica è di tutta la collettività, i cacciatori nn possono continuare a gestirla a loro piacimento e altro uso e costume“.

– Paola Federico –


  • Leggi anche

28/11/2020 – Caccia. Sidoli (APE) replica a Cirielli: “Chiedere una deroga nelle zone rosse è un’azione scriteriata”

Un commento

  1. Ma nessuno dice che andando a caccia nessuno fa assembramenti, come può un cacciatore in giro per i boschi, incidere sulla trasmissione del virus. Anzi… Impedendo la caccia, non ci rimane che andare in giro per negozi.
    Ma come sempre il saggio indica la luna, lo stolto guarda il dito.
    È non venitemi a dire che gli ambientalisti salvaguardano l ‘ambiente, ricordiamo la strage di acquatici a Ravenna l’ anno scorso, una riserva nelle mani del WWF.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*