I Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, al comando del Capitano Davide Acquaviva, hanno arrestato in flagranza di reato un medico 50enne, P.A., ritenuto responsabile di tentata truffa ai danni dell’Ente Pubblico, interruzione di pubblico servizio e falso ideologico.

L’uomo, guardia medica in turno fino alle ore 8 di mattina, intorno alla mezzanotte, ha apposto un cartello sulla porta del locale presidio di continuity assistenziale giustificando la propria assenza per una visita medica domiciliare.

Tuttavia, i Carabinieri della Stazione di Sant’Angelo a Fasanella hanno controllato il medico sulla via del ritorno verso casa a circa 20 km dal territorio del presidio medico nell’arco orario di servizio.

Durante la perquisizione nella sede della guardia medica, i militari hanno accertato che sul registro della guardia medica erano stati annotati, poco prima di allontanarsi dal presidio, falsi nominativi e luogo di residenza di due pazienti sottoposti ad immaginarie visite domiciliari in orari incompatibili con l’ora di compilazione del registro degli interventi.

Le operazioni coordinate dai Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina sono state svolte sotto la direzione investigativa del Sostituto Procuratore Roberto Penna della Procura della Repubblica di Salerno e supervisionate dal Procuratore della Repubblica Vicario Luca Masini.

– Claudia Monaco –


  • Articolo correlato:

24/01/2020 – Abbandona il suo turno di guardia medica a Sant’Angelo a Fasanella. Denunciato professionista di Salerno

Un commento

  1. ROCCO FRANCESCO says:

    complimenti ai militari dell’arma….

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*