Un sospetto liquido di colore bianco è apparso, questa mattina, nel fiume Sant’Antuono di Polla.

Sul posto sono intervenuti prontamente la Polizia Municipale di Polla e l’assessore con delega all’Ambiente Giuseppe Curcio, preoccupati per la situazione.

Appena giunti sul posto abbiamo allertato i Carabinieri Forestali, che si occuperanno dei rilievi e delle opportune analisi – ha sottolineato l’assessore Curcio -. Visivamente non si può dedurre nulla quindi ora tocca aspettare i risultati. Il liquido però non desta particolare preoccupazione in quanto non rilascia alcun odore, quindi pare non sia associabile a sostanze pericolose, residui chimici o idrocarburi“.

Saranno quindi i Carabinieri Forestali ad occuparti della campionatura del liquido e degli opportuni accertamenti.

Non sembra ci sia nulla di preoccupante – continua Giuseppe Curcio -. Il colore del liquido chiaro, associabile a quello del latte, e, ripeto, non rilascia odore acre“.

– Paola Federico –

 

 

 

2 Commenti

  1. Erminio Ottone says:

    Beh del resto hanno fatto costruire la zona industriale in un luogo ricco d’acqua e sorgenti…
    Na come si fa mi chiedo?

    • Massimo Lorenzi says:

      Quesito da girare ai nostalgici dei politici della 1^ Repubblica, i quali ci hanno propinato un progetto di sviluppo fondato su cemento ed inquinamento, decantando il principio: “Basta che la gente lavori, e, quindi, si crei occupazione”. L’ILVA di Taranto docet

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*