4 thoughts on “Senegalese rompe il vetro della porta delle Poste a Padula. Noi con Salvini-Vallo di Diano insorge

  1. Magari far ripagare il danno all’associazione che ne ha la responsabilità, così si responsabilizzano di più; troppo bello a prendersi solo gli onori ( soldi e plausi ) e non anche gli oneri.
    Che poi i migranti non siano gli unici a fare “vandalismo” è un dato di fatto, come lo è il fatto che questa gente viene da paesi dove “culturalmente” è in uso utilizzare la violenza come metodo di protesta e di soluzione ai problemi. Proprio perché I comportamenti impropri e violenti non devono avere sperequazione di trattamento non si devono sempre trovare argomentazioni buoniste o mettere di mezzo la parola razzista, come fanno in molti, quando si tratta di fatti come questo o ben più gravi che riguardano i migranti o altri che provengono da culture diverse dalla nostra che è sicuramente meno incline alla violenza. Non può e non deve essere una attenuante/scusa anche perché si creano dei precedenti pericolosi che alimentano ancora di più atteggiamenti delinquenziali e di conseguenza l’insofferenza prima e la rabbia poi dei cittadini.

  2. non arrabbiatevi per questi preziosismi di queste risorse . sono venute per arricchire i nostri già carichi bagagli culturali sociali ed economici. porteranno i loro valori etici e morali di altissimo contenuto umano

  3. Comportamento da perseguire e sanzionare con pagamento del danno,ovviamente.Vorrei però che con eguale solerzia vi interessaste dei frequenti danneggiamenti che si verificano al PS di Polla ad opera di nostri educati concittadini.I comportamenti impropri e violenti non penso debbano avere sperequazione di trattamento e magari trovare giustificazione nella cittadinanza.

Comments are closed.