“Ciò che non è stato fatto è frutto della mancanza di fondi e non di inerzia da parte dell’Amministrazione comunale”.

E’ questa, in sintesi, la risposta che il sindaco di Sala Consilina, Francesco Cavallone, ha dato al comunicato stampa dei rappresentanti del gruppo di opposizione “Positivo si cambia”, in merito alla mancata attuazione pratica del progetto “Circoliamo”, finalizzato alla revisione della mobilità urbana. Progetto che era stato presentato due anni fa in un incontro pubblico.

“L’idea di rivedere in modo organico e sistematico tutta la viabilità urbana, con la realizzazione di un piano traffico da parte di esperti nel settore, – ha spiegato il primo cittadino – ha trovato un freno nella carenza di fondi da poter attingere dalle casse comunali per poter finanziare il progetto. Questo ci è stato impedito dai tagli sistematici ai trasferimenti di denaro da parte dello Stato ai Comuni. Tagli che aumentano di anno in anno. Stiamo facendo di tutto per rivedere le falle che ci sono nella viabilità attraverso interventi mirati e faremo in modo di portare a termine il progetto avviato due anni fa nel più breve tempo possibile, compatibilmente con la situazione finanziaria del Comune”.

– Erminio Cioffi – 


  • Articolo correlato:

17/10/2016 – Sala Consilina. Gruppo Positivo: “A 2 anni da “Circoliamo ?” la sbarra ai giardinetti”


 

Un commento

  1. Non sono di sala ma ci vado spesso… Mi chiedo una cosa a proposito di viabilità.. Accendere i semafori quanto può costare?? Non è possibile che i semafori a sala non funzionino mai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.