Sulla questione relativa ai post discriminatori pubblicati sui social dal Presidente del Parco Nazionale Appennino Lucano, Giuseppe Priore, il Presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi, ha inviato una lettera al Ministro per la Transizione Ecologica, Roberto Cingolani.

Signor Ministro, Le scrivo per sottoporre alla sua attenzione una deplorevole vicenda che vede coinvolto un rappresentante delle Istituzioni lucane –  scrive Bardi – . Mi riferisco alle nuove segnalazioni di post espressione di discriminazione di genere che vedono ancora una volta chiamato in causa il Presidente dell’Ente Parco Appennino Lucano Val d’Agri Lagonegrese, Giuseppe Priore, recentemente nominato dal MITE. Priore non è nuovo, da quanto apprendo, a questo tipo di uscite social da ritenersi inopportune, moralmente inconcepibili e maggiormente gravi in quanto addebitabili ad un uomo delle Istituzioni“.

Bardi, come Presidente della Regione Basilicata e come esponente del mondo istituzionale, ritiene non accettabile che “atteggiamenti deplorevoli possano macchiare il ruolo stesso delle Istituzioni. Credo diventi sempre più importante ragionare in termini di inclusione e rispetto di genere, bandendo ogni forma di pregiudizio e discriminazione“.

Signor Ministro, – conclude – facendo mio anche l’intervento sulla questione di merito della consigliera regionale di Parità Ivana Pipponzi, chiedo alle Autorità competenti di adottare ogni immediato e dovuto provvedimento nei confronti del dottor Priore”.

  • Articolo correlato:

1/4/2022 – “Presidente del Parco Nazionale Appennino Lucano sessista sui social”. La denuncia della consigliera Pipponzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.