guardia di finanza sala consilina evidenza 2Gli uomini della Tenenza della Guardia di Finanza di Sala Consilina hanno denunciato a piede libero una persona di Polla per aver attestato false informazioni ad un pubblico ufficiale.

L’uomo aveva ottenuto indebitamente, nel 2011, la somma di 1221 euro attraverso il Comune di Polla quale contributo per i canoni di locazione. Nel mese di settembre dello stesso anno il Comune aveva indetto un bando di concorso, nel quale era previsto che i partecipanti dovessero presentare apposita istanza corredata da autocertificazione, sulla situazione familiare, patrimoniale, reddituale ai fini ISEE relativa all’anno di imposta 2010. Il Comune dopo aver fatto le verifiche sui requisiti previsti dalla normativa aveva liquidato il contributo agli aventi diritto. Successivamente le Fiamme Gialle di Sala Consilina hanno effettuato un controllo sulle richieste presentate ed è emerso che tra queste una conteneva una falsa autocertificazione che ha tratto in inganno il Comune di Polla che ha poi concesso ed erogato il contributo sui fitti.

La persona in questione è stata denunciata a piede libero alla Procura della Repubblica di Lagonegro ed il Comune ha avviato la procedura per il recupero della somma indebitamente liquidata. Il tentativo di recupero avverrà inizialmente in forma bonaria con la possibilità di restituire anche a rate il denaro percepito indebitamente.

I controlli da parte della Guardia di Finanza non si fermano e si estenderanno anche agli altri comuni del comprensorio al fine di scovare chi ha ottenuto sulla base di false certificazioni contributi e agevolazioni senza averne alcun diritto.

– Erminio Cioffi –


 

2 Commenti

  1. che figura di m****!!!

  2. meno male che la finanza
    sostitusce agli organi comunali x scoprire cumpari e cumparielli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*