trenoDal 22 luglio e fino al 31 agosto la Provincia di Salerno attiva nuovi collegamenti intermodali bus/treno presso le stazioni ferroviarie di Vallo Scalo, Pisciotta e Sapri al fine di consentire ai viaggiatori la mobilità da e per le località turistiche della costiera cilentana.

Il servizio riguarderà le stazioni di collegamento con le principali località balneari del Cilento e sarà strutturato con servizi navette giornaliere, organizzate durante l’arco della giornata in relazione agli arrivi e le partenze dei treni provenienti e diretti per le Stazione di Salerno e Napoli Centrale, sulle seguenti direttrici: Linea 1 – Vallo Scalo FF.SS. – Pioppi – Acciaroli e viceversa; Linea 2 – Sapri Scalo FF.SS. – Villammare – Capitello – Policastro – Scario viceversa; Linea 3 – Pisciotta Scalo FF.SS. – Palinuro – Marina di Camerota e viceversa, con navetta per  Marina di Pisciotta.

Sulle direttrici “Vallo Scalo FF.SS. – Pioppi – Acciaroli e viceversa” e “Sapri Scalo FF.SS. – Villammare – Capitello – Policastro – Scario viceversa” è previsto il trasporto gratuito dei passeggeri muniti di biglietto Trenitalia (Regionali, Intercity, Cilento Blue) sugli autobus impiegati per il collegamento bus/treno mentre sul collegamento intermodale attivo presso la stazione ferroviaria di Pisciotta, i viaggiatori dovranno munirsi di biglietto secondo la tariffa regionale vigente, per poter viaggiare sugli autobus diretti da e per la stazione, ad eccezione dei passeggeri muniti di biglietto dei Treni Intercity e Cilento Blue, per i quali viene previsto il trasporto gratuito.

Gli orari dei collegamenti intermodali bus/treno saranno pubblicati sui portali web e dai sistemi informativi di Trenitalia e Italo, presso le bacheche delle stazioni ferroviarie interessate nonché sui siti web istituzionali della Provincia di Salerno e dei Comuni interessati.

Il Presidente della Provincia di Salerno, Giuseppe Canfora e il vicepresidente, nonché consigliere delegato ai Trasporti, Carmelo Stanziola, pur nel quadro di grave criticità finanziaria che la Provincia di Salerno sta attraversando, come tutte le province, hanno espresso la loro soddisfazione per le attività messe in campo al servizio della comunità cilentana e dei visitatori, riconfermando il forte impegno della Provincia nel settore della mobilità, a partire dal rispetto degli impegni assunti sulla tempistica per il termine dei lavori della strada, previsto per il prossimo ottobre.

– Tania Tamburro – 


 

3 Commenti

  1. Davide Orlando says:

    Perfettamente d’accordo, anche nel Vallo di Diano ci vuole il treno per lo sviluppo turistico del nostro territorio e non solo, altro che trasporto su gomma.

  2. Dovrebbero essere più orari e per tutto l’anno, si deve ancora migliorare.

  3. PANETTA ROCCO says:

    Questa è la dimostrazione CONCRETA e PRATICA che per lo sviluppo TURISTICO è indispensabile il TRENO, anche nel Vallo di Diano,come nel Cilento.
    Non basta ITALOBUS, presente sia nel Cilento che nel Vallo di Diano!
    Quando vedremo i collegamenti TRENO+BUS tra la stazione di Padula e la Certosa di S.Lorenzo; tra la stazione di Sassano-Teggiano ed il Centro storico di Teggiano; tra la stazione di Polla e le Grotte di Pertosa-Auletta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*