Italia Viva“, nuovo partito politico di Matteo Renzi, in provincia di Salerno parte da Sassano. È stato infatti presentato ufficialmente questa mattina nel Cine Teatro Totò alla presenza dell’onorevole Ettore Rosato, coordinatore nazionale del partito e Vicepresidente della Camera.

Tantissimi gli amministratori e i simpatizzanti presenti invitati dal sindaco Tommaso Pellegrino, “renziano della prima ora” che ha da subito sposato il progetto del leader fiorentino. Una piccola Leopolda valdianese, coordinata dalla giornalista di Ondanews Chiara Di Miele, quella ricreata per l’occasione oggi nel Vallo di Diano, con diversi interventi tematici da parte dei parlamentari e degli amministratori ospiti. Il territorio, le aree interne e lo sviluppo tra le tematiche maggiormente affrontate, ma anche diverse parole chiave emerse, tra cui coerenza, coraggio e consapevolezza.

Qui c’è la presentazione di una grande sfida – ha dichiarato Pellegrino -. Non abbiamo paura perché Italia Viva è la casa di chi ha coraggio e di chi crede ancora nel valore della libertà. Il primo grande impegno che oggi Italia Viva mette in campo è di dare una casa agli uomini coraggiosi per costruire una classe dirigente sulla meritocrazia che avvicina chi non vive con la politica ma pensa di creare qualcosa per i propri figli“.










Ad intervenire sul palco gli onorevoli Gennaro Migliore, Nicola Caputo, Lello Vitiello, i senatori Napoli e Angelica Saggese, i sindaci di Sapri e Ottati, Antonio Gentile ed Elio Guadagno, il sindaco di Gioi Mariateresa Scarpa, l’assessore comunale di Sassano Tania Esposito, il consigliere di minoranza al Comune di Sala Consilina Mimmo Cartolano, il consigliere comunale di Padula Settimio Rienzo, il vicesindaco di Pertosa Domenico Barba, il vicesindaco di Cuccaro Vetere Mariagrazia Libardi. Un saluto anche da parte dei giovani attivisti Sebastiano Greco, Antonio Pisani e Rocco Cimino.

A chiudere la mattinata di lavori l’onorevole Rosato che in queste settimane sta girando il Paese per accogliere tutti gli amministratori e i cittadini che hanno scelto di sposare la nuova idea renziana. “Italia Viva è un partito che trasforma le discussioni in fatti concreti – ha affermato il Vicepresidente della Camera – e questo Paese è il motivo per cui lo abbiamo creato. C’è bisogno di qualcosa di diverso, che è l’offerta politica che si posiziona sul mercato che parla al domani. Il centrodestra è sempre più destra e la sinistra si caratterizza per ricette antiche. Ci vogliamo posizionare tra chi vuole affrontare i temi del domani con gli strumenti adeguati“.

Poi un cenno alle prossime elezioni Regionali in Campania e alla costruzione del partito sul territorio. “Gli amministratori saranno la struttura portante del partito che dovrà essere inclusivo – ha sostenuto -. Se una brava persona passa davanti alla nostra sede dobbiamo aprire le porte. Vogliamo vincere le elezioni in una regione straordinaria, ma che è un motore mezzo fermo. Dobbiamo rilanciare la Campania dando il nostro contributo, perché oggi non discute di rilancio neanche chi sta al governo regionale. Ci sarà la nostra lista forte, competitiva. Cerchiamo i candidati migliori anche in quest’area“.

– redazione –





















Un commento

  1. Pasquale says:

    Onorevole migliore con che coraggio!!!!!!
    Ricordatevi chi ha fatto chiudere il tribunale
    Bleeeeeeee non voglio essere italiano

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*