Alla presenza del Ministro per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Teresa Bellanova è stata inaugurata questo pomeriggio la nuova Aula Consiliare di Sassano ubicata all’interno della struttura nota per anni a tutti come “ecomostro” che di recente è stata riqualificata dall’Amministrazione guidata da Tommaso Pellegrino.

Con la Bellanova anche l’inviato di “Striscia la Notizia”, Vittorio Brumotti, che anni fa arrivò in bici proprio davanti alla struttura destinata ad accogliere la nuova Casa Comunale per strappare al sindaco Pellegrino la promessa della prosecuzione dei lavori. Promessa mantenuta e presentata proprio alla fine del mandato. Per l’occasione a Brumotti è stato consegnato il Premio Giornalistico “Orchidea d’Argento 2020”.

Presenti numerosi amministratori del Vallo di Diano, il Comandante della Compagnia Carabinieri di Sala Consilina, Capitano Davide Acquaviva, il Comandante della locale Stazione Carabinieri, Maresciallo Antonio Sirsi, il Capo Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina, Eugenio Siena, il Comandante della Sottosezione di Polizia Stradale Nicola Molinari, i parroci don Otello Russo, don Bernardino Abbadessa e don Carmine Tropiano, i volontari di Protezione Civile del Gruppo ANPAS Vola Sassano e i volontari di Protezione e Assistenza Civile L’ORCHIDEA EMERGENZA ODV

“Oggi consegniamo alla comunità un impegno assunto tempo fa con un amico di grande valore, Vittorio Brumotti – ha dichiarato Pellegrino -. Dopo 20 anni abbiamo a Sassano un Ministro dell’Agricoltura a cui mi lega un rapporto di stima, amicizia e gratitudine. Quando eravamo compagni di banco in Commissione Lavoro lei mi ha guidato per due anni in tante iniziative e mi ha insegnato passione per la politica che si fa con competenza ed entusiasmo”. In merito all’ormai ex ecomostro Pellegrino ha affermato che “le scelte di un amministratore si rispettano sempre e abbiamo rispettato le scelte fatte prima di noi”.

L’inaugurazione è avvenuta nel corso di una seduta di Consiglio comunale, il primo nella nuova Aula. Il consesso ha deliberato per consegnare al ministro Bellanova la benemerenza intitolata a Paolo Borsellino.

“Avere la capacità di mettere la legalità al centro della propria azione, come fa Tommaso Pellegrino, è un segno di grande coraggio – ha esordito il ministro Bellanova nel suo intervento -. La battaglia contro il caporalato, ad esempio, per me fondamentale, non è solo per il lavoro ma anche contro la criminalità”. Sull’agricoltura, tra le attività tipiche del territorio visitato oggi, ha affermato:“Il Covid ci ha insegnato che è un settore strategico del nostro Paese. L’unica normalità in questi mesi, insieme alla filiera sanitaria, è stata rappresentata da quella agro-alimentare e in gran parte i lavori fatti dalle donne. Sapevo che sarebbe stata una filiera che ci avrebbe messo in grado di gestire una situazione difficile portando sulle nostre tavole i nostri prodotti. Per me è la filiera della vita che non ci ha fatto inginocchiare al Coronavirus. Ora dobbiamo portare avanti questa battaglia sapendo che siamo provati per sfidare davvero la ripresa del Paese”. E riguardo alla ristorazione:“Dobbiamo destinare un miliardo di euro, molti non hanno riaperto ancora. Ma dovranno utilizzare prodotti Made in Italy. Se la filiera della ristorazione è chiusa, i prodotti di eccellenza sono quelli che pagano di più”.

– Chiara Di Miele –

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/ondanews.it/videos/2702897963319479/” width=”700″ height=”400″ onlyvideo=”1″]

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano