Rimane preoccupante la situazione sanitaria relativa ai contagi da Covid-19 scaturita da un focolaio scoppiato in un gruppo di giovani all’inizio della scorsa settimana nel comune di Sanza.

Al momento sono 21 i casi positivi accertati tramite tampone dall’Asl di Salerno, quasi tutti asintomatici. Tuttavia ad oggi vi sono circa 50 persone in quarantena: si tratta di contatti di caso, in attesa del tampone di controllo.

Una situazione costantemente monitorata dall’Amministrazione comunale di Sanza che, grazie alla disponibilità dei volontari della Protezione Civile Gruppo Lucano, ha attivato il servizio di assistenza alle famiglie nei casi di necessità di acquisizione farmaci o per la consegna della spesa a domicilio.

L’invito da parte del sindaco Vittorio Esposito alla comunità è al rispetto rigoroso delle norme in materia di contenimento del Covid-19: “Ricordo a tutti che è assolutamente vietato ogni tipo di spostamento e di contatto per le persone che si trovano in quarantena“.

Nel mentre fino a lunedì prossimo, 12 aprile, le scuole locali di ogni ordine e grado, rimarranno chiuse. L’Istituto Comprensivo di Buonabitacolo-Sanza ha già attivato, da questa mattina, i percorsi formativi in DAD. Se non vi saranno altre necessarie disposizioni gli alunni di Sanza, come da disposizioni del Governo, rientreranno in classe lunedì prossimo, a partire dalle Scuole dell’Infanzia e fino alla prima classe delle Scuole Medie.

– Paola Federico –

Un commento

  1. APRIRE LE SCUOLE IN QUESTO MOMETO E’ UN SUICIDIO, LO STATO FA SCELTE SU PRESSIONI, TUTTO SBAGLIATO.
    NON APRITE LE SCUOLE ALMENO FINO A FINE APRILE, PER PIACERE, MI RIVOLGO A TUTTI I COMUNI DEL VALLO DI DIANO.
    LA QUESTIONE E’ IL COMPORTAMENTO SCORRETTO DI ADOLESCENTI ED ADULTI, RICADE SUI BIMBI.
    SE TUTTI RISPETTASSERO LE REGOLE E NON SI FAREBBE COLAZIONE AI BAR, FUNERALI, FESTE DI LAUREA ECC. ECC. ECC. TUTTO QUESTO NON SUCCEDEREBBE.
    LE ATTIVITA’ SONO IN GINOCCHIO, MA SE NON RISPETTIAMO LE REGOLE………… SI TORNA SEMPRE PUNTO E A CAPO.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*