France dispatches free Covid-19 face masks to 7 million amid hardship concernsCon il Decreto Sostegni il Governo ha rifinanziato il Reddito di emergenza per i mesi di marzo, aprile e maggio 2021.

La domanda per accedere alla misura di sostegno potrà essere presentata da oggi, 7 aprile, al 30 aprile prossimo, dai nuclei familiari che rispettano i seguenti requisiti:

  • residenza in Italia al momento della presentazione della domanda;
  • valore ISEE, attestato dalla DSU valida al momento della presentazione della domanda, inferiore a 15.000 euro;
  • un valore del reddito familiare del mese di febbraio 2021, inferiore alla soglia corrispondente all’ammontare del beneficio;
  • un valore del patrimonio mobiliare familiare con riferimento all’anno 2020 inferiore a 10.000 euro. Tale soglia è elevata di 5.000 euro per ogni componente successivo al primo e fino a un massimo di 20.000 euro.

Il Reddito di emergenza non è compatibile:

  • con le indennità Covid-19;
  • con le prestazioni pensionistiche, dirette o indirette, a eccezione dell’assegno ordinario di invalidità e dei trattamenti di invalidità civile;
  • con i redditi da lavoro dipendente, la cui retribuzione lorda complessiva sia superiore alla soglia massima di reddito familiare, individuata in relazione alla composizione del nucleo;
  • con il Reddito e la Pensione di cittadinanza percepito al momento della domanda.

Il contributo viene riconosciuto per un valore che va da un minimo di 1.200 ad un massimo di 2.400 euro, per le mensilità di marzo, aprile e maggio. Gli importi vengono incrementati se si ha in famiglia un componente in condizioni di grave disabilità.

 

Per info: www.studioviglionelibretti.it – info@studioviglionelibretti.it

Telefono: 0975/399004  Cellulare: 338/8122100

Vai alla RUBRICA DEL CONSULENTE – a cura dello Studio Viglione Libretti –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*