Resta in carcere l’uomo di Salerno che sabato scorso ha brutalmente ferito con le forbici il figlio di soli 7 anni. Questo quanto deciso dal Gup del Tribunale di Salerno che ha convalidato l’arresto disponendo la custodia cautelare in carcere.

L’uomo, assistito dal suo avvocato, si è avvalso della facoltà di non rispondere alle domande del giudice su quanto accaduto nell’abitazione di famiglia al confine con Pontecagnano.

Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri della Compagnia di Salerno, diretti dal Maggiore Castellari, l’uomo è disoccupato da tempo e pare che ultimamente mostrasse interesse per allineamenti dei pianeti e calendari maya. Tra le testimonianze raccolte anche quella della madre del piccolo, presente in casa al momento dell’aggressione e che si è frapposta tra il marito e il figlioletto per salvarlo.

Il bambino, intanto, è ricoverato nel reparto di Chirurgia Pediatrica del “Ruggi” e non è ancora stato sentito dai Carabinieri. Le sue condizioni non sarebbero gravi ma è sotto choc.

Ora toccherà agli inquirenti stabilire se le ferite avrebbero potuto causare anche la morte del piccolo, se si sia trattato di un gesto isolato o, al contrario, se in famiglia si viva un clima di violenze ripetute nel tempo.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

20/6/2020 – Aggredisce brutalmente il figlioletto e lo manda in ospedale. Papà in manette a Salerno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*