Dopo l’ordinanza regionale per l’emergenza Coronavirus che dispone la chiusura del comune di Polla, insieme ad altri territori del Vallo di Diano, il sindaco Rocco Giuliano ha deciso di attuare un’altra restrizione. Vengono così chiusi tutti i varchi stradali secondari di accesso al territorio comunale di Polla.

La decisione è stata presa poiché la conformazione della rete stradale è tale da non consentire una sorveglianza attiva con pattuglie delle Forze della polizia in tutti i varchi d’accesso al territorio.

È stato ritenuto indispensabile chiudere con appositi sbarramenti tutti quei punti secondari di accesso e di uscita dal comune in modo da non consentire il passaggio in maniera incontrollata.

E’ stato predisposto, inoltre, il controllo attivo e con pattuglie delle Forze di Polizia e della Protezione Civile dei punti di accesso del territorio polene lungo la rete viaria principale.

– Paola Federico –

Un commento

  1. Rocco Panetta says:

    E’ appena il caso di ricordare che la PROTEZIONE CIVILE NON può, per Legge, effettuare controlli che sono RISERVATI alle Forze di POLIZIA ed all’Esercito, a cui appartenenti viene conferito, con specifica Legge, la qualifica di AGENTE DI PUBBLICA SICUREZZA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*