Immagine di repertorio

Tragedia sfiorata ad Eboli.

Un gruppo di ragazzi si è steso sull’asfalto per fare alcuni selfie rischiando di essere investiti dalle auto in transito.

Il fatto è accaduto in via Gonzaga. Ad alcuni mesi di distanza dalla macabra moda del Samara Challenge, sbarca ora, così, anche il Planking Challenge.

La moda consiste nello stendersi a terra, al centro della strada, e rialzarsi solo appena un attimo prima che un veicolo arrivi. Il tutto è filmato e postato sui social.

Fortunatamente l’automobilista è riuscito a frenare in tempo scongiurando la tragedia.

– Claudia Monaco –

10 Commenti

  1. Manca la famiglia e l’educazione che essa dava a non essere incoscienti !

  2. ROCCO FRANCESCO says:

    Mannaggia I social…possibile I giovani di oggi nn riescano a fare altro?…
    Ps:….zinedine……intervento senza alcun senso…

  3. La vita è preziosa io spero che i genitori gli hanno fatto un bel paliatone

  4. Ma che moda è? Possibile ce non c’è niente di meglio da fare? E i genitori dove sono? La scuola?

  5. Io avrei dato tanti schiaffi a quello stronzetto che era disteso a terra, che lo avrei fatto piangere e scappare via dalla paura di altre botte, ma non prima di avergli fatto la faccia gonfia di lividi. Poi avrei chiamato i carabinieri per rintracciare i genitori. Solo che la legge non ammette la violenza contro ignoranti ragazzi senza cervello, ma solo che questi casi … possano avvenire. Ma quattro calci nel culo glieli avrei dati con sentimento e rabbia, così ricordavano il rischio corso, quando gli sanguinava dal dolore.

  6. Chi controlla il passato controlla il futuro. 
    Chi controlla il presente controlla il passato

  7. MARIO SENATORE says:

    E’ triste vedere tanto vuoto e giù, sotto, -in fondo- tanto buio nell’anima di Ragazzi che dovrebbero sprigionare profumo di fiori in boccio… Ma non è tutta colpa loro…

    Vola, Uomo!
    Entusiasmo, positività, voglia di sognare e di realizzare siano forza propulsiva verso la conquista della vita così come non siano pastoie le angustie, le contrarietà, i fallimenti. Tu, giovane Uomo (o Donna,) non essere neve che si scioglie al sole. Paga il “prezzo” necessario per tenere integra la tua dignità. Sii Uomo che lotta, Uomo che pensa, Uomo che vince… Sii UOMO! (sii PERSONA!)

    Mario Senatore
    La lirica è un “piccolo” capolavoro. L’assonanza intride di energica tenerezza un verso che scioglie le consistenze razionali nei palpiti, nei tuffi del cuore.
    Luigi Crescibene

    Vola, Uomo!
    Punta in alto…
    agli spazi immensi volgi la fronte.
    Nella libertà del sole…
    cerca la forza!

    Rifuggi il tuo corpo straziato
    di aghi e di chiodi;
    zittisci lo spirito urlante
    pavidamente implorante.

    Alza il tuo capo
    e fiero riprendi a volare…
    E se ferita ti sanguina il cuore
    continua a batter le ali
    e in alto a mirare…

    Alla fine sarai padrone del mondo
    perché avrai posseduto il tuo cuore.

    Mario Senatore

  8. Forse se ci scappava il morto sti giovani senza cervello avrebbero capito una piccola lezione.Mi sarebbe dispiaciuto solo ed esclusivamente x il malcapitato automobilista di turno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*