I Finanzieri del Comando Provinciale di Salerno hanno sequestrato 30 piante di cannabis e circa 800 grammi tra hashish e marijuana e arrestato un 40enne di San Mango Piemonte.

I Baschi Verdi di Salerno hanno individuato, dopo mirati sopralluoghi, un’abitazione adibita alla coltivazione illegale. Il fogliame spuntava dal giardino nonostante l’accorgimento di mimetizzare la piantagione con altre piante dalle forme simili alla canapa indiana. E’ così scattata la perquisizione dell’appartamento e delle pertinenze da parte delle Fiamme Gialle che, anche con l’ausilio di un’unità cinofila, hanno ritrovato anche i bilancini e le bustine di cellophane utilizzati per la pesatura ed il confezionamento della droga.

Il responsabile è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti e si trova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Salerno.











Risulta, inoltre, che il 40enne aveva presentato anche la domanda per ottenere il reddito di cittadinanza, che gli è stata però rigettata.

Solo qualche settimana fa, sempre i militari della 1^ Compagnia di Salerno avevano scoperto e sequestrato in un rudere abbandonato a Pontecagnano Faiano 90 piante di marijuana che, immesse sul mercato dello spaccio avrebbero fruttato circa 100mila euro.

– Paola Federico –

 

 

Un commento

  1. GaetanoBresci says:

    Qual è la differenza tra coltivare una pianta d pomodoro e mangiarseli e una d marijuana e fumarsela?che chi da i voti e finanzia gente come Salvini ne vuole il monopolio sulle piazze.Circolo virtuoso.In tutti i paesi più civilizzati del mondo è legale con grossi introiti per lo stato.In Italia diamo lavoro inutile a servi dello stato.Nb non m riferisco alla singola notizia.Ma a una forte presa d coscienza.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*