È il giorno del dolore ad Auletta dove centinaia di persone sono accorse, nella chiesa di San Nicola di Mira, per dare l’ultimo saluto a Mariapia Di Stasio, la 24enne morta al “Ruggi” di Salerno in seguito ad un incidente.

Mariapia stava facendo rientro in paese quando, lo scorso 4 dicembre, ha perso il controllo della sua auto finendo in un uliveto in località Cerreta.

Scossa e affranta l’intera comunità aulettese che si è stretta in un abbraccio composto intorno al dolore del padre Luigi e della mamma Rosa che hanno perso la loro unica figlia e al fidanzato Giuseppe. Momenti di grande commozione hanno segnato la cerimonia che è stata officiata da don Giuseppe Ferri insieme al parroco don Angelo Maria Addesso.

Nessuno nasce per se stesso e nessuno muore per se stesso – commenta don Giuseppe -. Mariapia è partecipe di un popolo fedele che ha avuto il segno di una risorsa di speranza. Pure in mezzo a queste tragedie si colloca una mano che scende dal cielo per raccogliere i suoi fiori. Vedo questa bara bianca come un fiore a cui forse è stata recisa qualche speranza. Mariapia non si è allontanata. Le preghiere non vanno perdute ma fanno maturare nuove speranze e nuova vita”.

In occasione dei funerali, il primo cittadino di Auletta Pietro Pessolano ha indetto il lutto cittadino in segno di rispetto.

All’uscita dalla chiesa la salma è stata salutata con un lungo applauso, striscioni, cori, fumogeni e dal lancio di palloncini bianchi e rossi.

– Annamaria Lotierzo –


  • Articoli correlati:

10/12/2019 – Tragedia di Auletta, gli organi di Mariapia donati per altre vite. Espiantato il fegato per un’emergenza nazionale

10/12/2019 – Dolore e sgomento ad Auletta per la tragica morte della 24enne Mariapia Di Stasio

9/12/2019 – Incidente ad Auletta, non ce l’ha fatta la giovane Mariapia Di Stasio. I suoi organi salveranno altre vite 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*