Ancora una volta una persona in imminente pericolo di vita è stata salvata dalla generosità di chi ha voluto guardare oltre il dolore personale. Ringrazio quindi la famiglia della giovane donna prematuramente scomparsa e tutto il personale che in queste ore si è adoperato con grande abnegazione per consentire a tutte le équipe di prelevare gli organi e portare il prezioso dono a destinazione”.

Così il Commissario straordinario dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” Vincenzo D’Amato in merito all’ultimo gesto d’amore compiuto dai familiari di Mariapia Di Stasio, la 24enne che ha perso la vita ieri sera in seguito ad un terribile incidente stradale accaduto lo scorso 4 dicembre in località Cerreta ad Auletta.

Mariapia, fin dalla sera dell’impatto a bordo della sua auto che si era schiantata in un uliveto dopo aver perso il controllo, era stata ricoverata nel reparto di Terapia Intensiva del “Ruggi”. Ieri ha smesso di vivere e i genitori, dopo la conferma della morte cerebrale, hanno dato il consenso all’espianto degli organi che così potranno servire a salvare altre vite in pericolo.

L’intervento di espianto si è tenuto nella giornata di oggi quando la macchina organizzativa si è messa in moto. Il Centro Regionale Trapianti ha organizzato le varie équipe da mandare al “Ruggi”. Poi, all’improvviso, è arrivata la segnalazione dal Centro Nazionale Trapianti per un’emergenza nazionale e quindi si è dovuto attendere che arrivasse da fuori regione l’équipe per espiantare il fegato. 

I funerali della 24enne si terranno domani, mercoledì 11 dicembre, alle ore 11.30 nella chiesa di San Nicola di Mira ad Auletta. Il sindaco Pessolano ha proclamato il lutto cittadino per la giornata dedicata all’estremo saluto.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

10/12/2019 – Dolore e sgomento ad Auletta per la tragica morte della 24enne Mariapia Di Stasio

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*