Svolta nelle indagini per la morte di una donna di 80 anni, avvenuta questa mattina a Brienza.

Il figlio di Irene Lopardo, la donna trovata priva di vita vicino a una scalinata, è stato arrestato dai Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza, a seguito delle indagini lampo portate avanti dai militari dell’Arma. E’ indiziato di aver provocato la morte della madre, anche se non è ancora chiara la circostanza e come il tutto è successo.

La donna è stata ritrovata priva di vita vicino a una scala situata dove abita, dopo l’allarme dato stamattina poco dopo le ore 9 da alcuni vicini di casa che in precedenza avevano sentito delle urla provenire dall’abitazione. Il tutto è accaduto in una stradina che collega via Roma con Corso Umberto I, in pieno centro abitato. L’80enne viveva con il figlio 40enne, che in passato avrebbe avuto problemi psichiatrici.

Sul posto è stato immediato l’intervento dei sanitari del 118 e dei Carabinieri della locale Stazione e della Compagnia di Viggiano. Il figlio della donna è stato prontamente trasferito all’ospedale di Villa d’Agri, sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio e piantonato per diverse ore in stato di fermo. Poco dopo le ore 16 ha ricevuto la visita del pubblico ministero di turno della Procura della Repubblica di Potenza per essere sentito. Ma il 40enne non ha dato alcuna indicazione particolare al pm. Poco fa è stato deciso di procedere all’arresto dell’uomo, trasferito in carcere.

Sgomento a Brienza per l’accaduto, con la comunità sotto shock per un fatto cosi grave che ha scosso tutti.

  • Articolo correlato:

3/7/2021 – Giallo a Brienza. Anziana trovata priva di vita dentro casa, indagini in corso

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano