A seguito della decisione della direzione provinciale dell’Agenzia delle Entrate di sopprimere il “team controlli” della sede di Sala Consilina, ovvero l’ufficio accertamenti per aziende che si occupa di verifiche fiscali, sono tanti gli interventi contrari che si registrano in queste ore. L’ultimo, in ordine di tempo, è quello del gruppo consiliare di minoranza di Sala Consilina “Salesi”.

“L’Agenzia delle Entrate di Sala Consilina perde il suo team controlli a seguito di una decisione presa dalla Direzione provinciale – dichiara il Gruppo Salesi – . Ancora una volta la nostra città subisce uno smacco, la perdita di un servizio fondamentale per imprese e professionisti, e tutto lascia presupporre che si tratti solo dell’inizio di processo di depotenziamento ben più ampio dell’Agenzia territoriale di Sala Consilina. Purtroppo ancora una volta dobbiamo constatare e sottolineare come queste decisioni vengano prese mentre il sindaco Francesco Cavallone dorme sogni tranquilli combattendo, nei sogni, i mostri degli inutili allarmismi che secondo lui si sollevano da mesi da più parti. E mentre lui seraficamente dichiara che in una riunione tenuta mercoledì con i funzionari dell’ufficio territoriale non ha potuto fare altro che prendere atto delle motivazioni alla base della decisione, ci domandiamo dove fosse quando queste decisioni venivano prese!!! La Politica ha anche questo compito, quello di sedersi al tavolo delle trattative quando ci sono in ballo decisioni importanti come questa, e non solo quello di prenderne atto. Quando capirà il sindaco Cavallone che deve intervenire a monte e non solo a decisioni ormai prese? Eppure ora annuncia che però i restanti uffici dell’Agenzia saranno allocati nella sede di Palazzo di Città … ‘entro ottobre 2021’… ‘Quando saranno terminati i lavori alla struttura’! I tempi che in campagna elettorale erano stati dati per imminenti, improvvisamente sono slittati di almeno 2 anni!”










“E speriamo che per allora ci sia ancora qualcosa da salvare – conclude il gruppo consiliare – C’è da aspettarsi ora l’ennesimo ricorso da parte del sindaco, come quello già vinto con il quale ha riaperto il carcere, o come quello con il quale ha ricostruito la scuola media di Trinità … Ma probabilmente anche questi fanno parte dei suoi sogni!”.

Gli uffici dislocati sul territorio sono presidi di legalità e le attività di controllo che svolgono rappresentano un deterrente all’evasione fiscale: la loro chiusura costituisce un segnale politico devastante, il segnale della resa dello stato democratico al dilagare della illegalità. Siamo di fronte all’ennesima sottrazione (si ricordino il Tribunale ed il Carcere) a danno dei cittadini di Sala Consilina e di tutto il Vallo di Diano. Spostando l’intera attività di controllo del territorio, da Sala Consilina a Salerno, si andrà inevitabilmente incontro ad un aggravio dei costi per le imprese ed i privati. Per l’ennesima volta si stanno scaricando sui cittadini valdianesi i costi di scelte improbabili. Questa scelta ci lascia veramente perplessi, non vorremmo fosse il preludio alla soppressione di tutti gli uffici dell’Agenzia delle Entrate di Sala Consilina. Auspichiamo, dunque, il massimo sforzo da parte dei soggetti politici ed economici, dei sindacati, affinché si prefiguri la possibilità di attuare un nuovo modello organizzativo dell’Agenzia, individuando una eventuale soluzione alternativa alla chiusura“. Lo dichiara Mirko Resciniti, responsabile provinciale di Lega Consumatori.

– redazione –


  • Articoli correlati

Sala Consilina:soppressione “team controlli” Agenzia delle Entrate. Accetta:”Il Vallo di nuovo ignorato”

Soppressione del “team controlli” all’Agenzia Entrate. Nunzio Ritorto:”Ennesimo smacco al territorio”

Soppressione team controlli Agenzia delle Entrate. Consiglieri Ruberto e Celano:”Intervenga Strianese”

 

 





















Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*