Un solenne momento quello celebrato questa mattina a Polla, nel Santuario Francescano di SantAntonio, in occasione della “Virgo Fidelis”, patrona dell’Arma dei Carabinieri. Alla Santa Messa, celebrata da don Franco Facchini, Cappellano Militare della Legione Carabinieri, insieme a don Gabriele Petroccelli, con un giorno in anticipo rispetto a quello in cui si ricorda la proclamazione di Maria “Virgo Fidelis” da parte di Papa Pio XII, hanno preso parte autorità civili e militari, tra cui il Capitano della Compagnia di Sala Consilina Davide Acquaviva, i Comandanti di Stazione ricadenti nella giurisdizione della Compagnia salese e diversi sindaci del Vallo di Diano.

È bello avere come patrona la Vergine Maria, è un privilegio – ha detto nella sua omelia don Franco Facchini -. La fedeltà è il cardine della vita di ogni carabiniere e i Carabinieri sono i custodi di questa fedeltà. Quello che è importante per il Signore è soprattutto il nostro impegno nell’aiutare gli altri. Maria è stata chiamata per compiere questa missione e a quest’Arma è stato affidato lo stesso compito. I Carabinieri non indossano una divisa, i Carabinieri vivono una divisa“.

Durante il suo intervento, il Capitano Davide Acquaviva ha ricordato la Battaglia di Culqualber, durante la quale 78 anni fa il I Gruppo Carabinieri Mobilitato in Africa Orientale, dopo mesi di battaglie, si immolò con tale valore tanto che ai pochi sopravvissuti gli avversari tributarono l’onore delle armi, particolare tipo di riconoscimento militare. “Un ricordo particolare va ai Caduti – ha sottolineato il Capitano Acquaviva -, morti in maniera eroica. Credo che questo tipo di celebrazione, al di là della festa dell’Arma sia una celebrazione dello Stato perché unisce tanti attori dello Stato insieme, ma in più ci avvicina alla cittadinanza“.

Alla cerimonia hanno preso parte, inoltre, tra gli altri, il neo Comandante della Stazione Carabinieri di Polla, Maresciallo Giacomo Mezzo i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina con il Caporeparto Luigi Morello, il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele Albanese, rappresentanti dei Carabinieri Forestali, della Polizia di Stato, dell’Associazione Nazionale Carabinieri, con le Benemerite, e dell’Associazione Nazionale Bersaglieri.

I solenni festeggiamenti della “Virgo Fidelis” si sono conclusi con l’emozionante lettura della Preghiera del Carabiniere.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*