Anche i Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Salerno oggi si sono stretti intorno all’immane dolore dell’intero Paese per la tragica scomparsa di tre colleghi in provincia di Alessandria.

Il 46enne Matteo Gastaldo, il 38enne Marco Triches e il 32enne Antonio Candido hanno perso la vita nell’esplosione di un edificio a Quargnento. La deflagrazione sarebbe avvenuta intorno alle 2 di questa notte in una parte disabitata di una cascina a causa di una fuga di gas o per un incendio. Sul posto sono state ritrovate bombole di gas inesplose, inneschi rudimentali e un timer e dunque si fa strada l’ipotesi di un atto doloso.

Feriti nell’esplosione il caposquadra dei Vigili del Fuoco Giuliano Dodero, il vigile Luca Trombetta e il carabiniere Roberto Borlengo.

I caschi rossi sarebbero intervenuti dopo una prima deflagrazione che ha fatto crollare una parte dell’edificio. Durante le operazioni si sarebbe verificata una seconda esplosione che li ha travolti. La Procura di Alessandria ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio plurimo e crollo doloso di edificio.

I Vigili del Fuoco di numerosi Comandi Provinciali d’Italia in giornata si sono raccolti nel silenzio per esprimere il proprio dolore ed essere vicini alle famiglie dei tre colleghi tragicamente scomparsi. Tra loro anche i caschi rossi salernitani, sempre particolarmente sensibili a mostrare vicinanza nei momenti di lutto.

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Prefetto Salvatore Mulas, Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, un messaggio di cordoglio per esprimere al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco la sua solidale vicinanza, così come il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese. 

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*