Matteo Gastaldo, Marco Triches e Antonio Candido, avevano rispettivamente 46, 38 e 32 anni. Sono i tre Vigili del Fuoco morti nell’esplosione della cascina di Quargnento, in provincia di Alessandria.

Una morte assurda – afferma il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianeseper questi giovani Vigili del Fuoco morti durante lo svolgimento del loro servizio di tutela della pubblica incolumità. Sembra che la cascina di Quargnento (Alessandria), su cui erano intervenute le vittime dopo una prima esplosione, sia stata fatta saltare in aria con un ordigno ‘fai da te’. È stato usato materiale molto diverso da quello in genere usato dalla criminalità organizzata. Sul posto sono stati trovati degli inneschi: collegati ad una bombola inesplosa c’erano dei fili elettrici e un timer. Non sono un giustizialista, ma mi auguro che si faccia subito luce su questa vicenda inquietante per arrivare a individuare i colpevoli, confido quindi nelle indagini della magistratura che già è all’opera per i reati di omicidio plurimo e crollo doloso di edificio“.

Oltre alle tre vittime ci sono altri feriti, Vigili del Fuoco e Carabinieri, rimasti intrappolati dalle macerie durante l’esplosione. Servitori dello Stato, lavoratori, padri di famiglia e mariti, come sottolineato dal presidente Strianese, che rappresentano veri e propri eroi.

Mi unisco al dolore delle famiglie delle vittime e dei feriti – afferma -, a cui vanno i miei sentimenti di commozione e solidarietà. Esprimo la mia vicinanza anche al Corpo dei Vigli del Fuoco, a cui va tutta la riconoscenza per la generosa dedizione al servizio della collettività, si tratta di eroi sempre in prima linea per garantire la nostra incolumità. A nome mio, del Consiglio provinciale e di tutta l’Amministrazione, esprimo il più commosso cordoglio“.

– Paola Federico –


  • Articolo correlato

5/11/2019 – Vigili del Fuoco morti in un’esplosione in Piemonte. Il cordoglio del Comando Provinciale di Salerno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*