Siamo molto dispiaciuti per quanto accaduto, non è dimostrabile una relazione causale con la somministrazione del vaccino“. E’ quanto dichiarato dal dottore Rocco Calabrese, Direttore sanitario dell‘ospedale di Sapri, in merito all’improvviso decesso di Michele Quintiero, agente della Polizia Locale di Vibonati che ieri sera ha perso la vita in seguito ad un malore mentre si trovava nella sua abitazione.

Il 62enne nel pomeriggio si era sottoposto nell’ospedale di Sapri all’inoculazione della prima dose del vaccino anti-Covid Pfizer.

I Carabinieri della Compagnia di Sapri, agli ordini del Capitano Matteo Calcagnile, hanno ascoltato il medico che ha somministrato il vaccino, il responsabile del Servizio vaccini ed il medico curante di Quintiero. I militari hanno acquisito l’elenco dei pazienti a cui è stato somministrato lo stesso lotto del vaccino, circa 90 persone tra cui vari over 80 che non avrebbero manifestato disturbi. 

La sua salma è a disposizione dell’Autorità Giudiziaria ed è stata trasferita presso l’obitorio dell’ospedale di Lagonegro in attesa dell’esame autoptico che chiarirà la causa di morte.

Risulta che il paziente fosse affetto da patologie pregresse di natura metabolica e cardiocircolatoria – spiega il Direttore Calabrese – . Inoltre per il 62enne così come previsto dalle linee guida in ambito vaccinale, a vaccinazione eseguita, sono stati rispettati i 15 minuti di osservazione, nell’arco dei quali lo stesso non ha lamentato nessun disturbo“.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

15/3/2021 – Dramma a Vibonati. Perde la vita agente della Polizia Locale, salma sotto sequestro

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*