Lo Sporting Sala Consilina si conferma autentica macchina da gol. Dopo le 10 reti rifilate al Senise, nel turno inaugurale, la squadra cara al patron Giuseppe Detta ha fatto addirittura meglio in occasione del debutto nel nuovo impianto del Pala Cappuccini mettendo a segno 12 segnature contro il Real Terracina.

Un match che è stato in equilibrio per soli 4 minuti e 20 secondi fino alla rete di Brunelli, che ha sbloccato il risultato. Poi il gol Ortega e un’autorete del capitano del team laziale Frainetti, dopo 8 minuti, hanno portato i salesi sul 3-0 di fatto chiudendo anzitempo la contesa. Il Real Terracina a questo punto ha provato a giocare con il portiere di movimento creando qualche difficoltà ai ragazzi del tecnico Darci Foletto, ma Tutilo e soci, non si sono fatti sorprendere anzi, con Egea, hanno trovato la quarta segnatura, prima dell’unico squillo dei laziali firmato da Del Duca. Prima del duplice fischio è arrivato anche il quinto centro sempre griffato da Egea, il quale, poi ha lasciato il campo per una distorsione alla caviglia.

Nella ripresa non è mutato il copione e lo Sporting Sala Consilina ha preso il largo andando a segno altre 7 volte. Nello score dei marcatori hanno trovato spazio anche Carducci, Morgade, Sanchez e il portiere bomber Gallon oltre ad Ortega (per lui tripletta) ed ha chiuso la sequela di marcature Brunelli, il quale ha avuto il merito anche di dare il via alla goleada.

Ovviamente, soddisfatto il tecnico Foletto, che ha elogiato la prova dei suoi, ma ha già rivolto la mente alla prossima sfida sul campo di una concorrente per il salto in A2, lo Spartak Caserta, che in questo turno è rimasta alla finestra per il rinvio della gara con Potenza, per la presenza di alcuni calcettisti della squadra lucana risultati positivi al Covid-19.

– Redazione Sportiva –

Un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*