La IUL FPL, tramite comunicato stampa, porta di nuovo all’attenzione la situazione drammatica delle operatrici delle cooperative sociali del Piano di Zona di Sala Consilina, le quali continuano a lavorare senza percepire pagamenti, con ritardi di quasi due anni, svolgendo un servizio essenziale per la vita quotidiana delle fasce deboli della popolazione del Vallo di Diano.

“Occorre puntualizzare che i primi cittadini dei comuni afferenti al Piano di  Zona di  Sala Consilina avevano preso un impegno preciso diversi mesi fa di procedere alla liquidazione delle quote di propria competenza – si legge nel comunicato – In questi giorni abbiamo appreso con soddisfazione dell’ulteriore finanziamento del fondo della disabilità da parte del Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che negli ultimi anni ha subito notevoli decurtazioni; invitiamo lo stesso governatore ad attivarsi presso le strutture regionali competenti per liquidare al Piano di Zona di Sala Consilina le somme dovute”.

“Le lavoratrici delle cooperative sociali del Piano di Zona di Sala Consilina hanno diritto a vivere dignitosamente – termina la nota – perché lavorano con dedizione e sono sottoposte ad enormi sacrifici per continuare ad assicurare servizi indispensabili, ma sono diventate anch’esse persone con “disagio sociale”.

– redazione – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*