carabinieri 7I Carabinieri della Stazione di Centola-Palinuro, coordinati dalla Compagnia di Sapri, agli ordini del Capitano Emanuele Tamorri, hanno denunciato due uomini, provenienti dal Napoletano, responsabili del reato di truffa.

I militari hanno accertato che i due, questa mattina a Palinuro, hanno messo in atto la famosa “truffa dello specchietto”, andando volontariamente ad urtare lo specchietto dell’autovettura di un giovane del posto. Simulando poi che il malcapitato avesse procurato un danno alla loro auto, i due si sono fatti consegnare la somma di 50 euro come risarcimento.

Il truffato però, non convinto di quanto accaduto, ha chiamato i Carabinieri, che sono immediatamente giunti sul posto constatando, in realtà, che il giovane è stato raggirato.

Il denaro è stato recuperato e riconsegnato al legittimo proprietario, mentre i due sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria.

– redazione – 


 

Un commento

  1. marino pasqualino says:

    Un episodio simile mi è capitato in un paese del Vallo di Diano alcuni anni fà.Mi andò bene e fui “salvato” da un agente di polizia locale.Ma come in questo caso,per i due truffatori non ci furono conseguenze e chissà se hanno continuato e continuano ad esercitarsi ancora……..Non possiamo certamente riempire le carceri per siffatti reati,ma sarebbe giusto che questi personaggi venissero puniti con pene severe ,alternative.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*