Si sente male in acqua ed annega: è successo ieri sulla spiaggia libera di Campolongo, tra i lidi Tadoo e Giamaica, dinanzi agli occhi di un familiare che lo aveva soccorso.

Luca Ferrara, 32 anni, è stato trascinato a riva ed è spirato.

Sul posto i soccorritori del 118 e i Carabinieri della Compagnia di Eboli, guidati dal Capitano Alessandro Cisternino.

Il ragazzo, tecnico del suono, viveva tra Scafati ed Angri. Tutti lo conoscevano come BigOne, per la sua imponente presenza e la faccia da buono.

La morte improvvisa di Luca Ferrara, figlio di un funzionario del Comune di Scafati e di una commerciante, ha profondamente sconvolto la famiglia, i tanti amici e tutta la città di Scafati, che si è stretta intorno ai genitori e al fratello.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.