Una giornata in campagna che si è trasformata in una tragedia a Muro Lucano, dove un uomo è morto a seguito di un incendio. E’ successo nella tarda mattinata, in contrada Malta, in prossimità di un’area boschiva dove l’uomo, un 79enne di Muro Lucano, possedeva un terreno.

Stando ai primi accertamenti dei Carabinieri, si trovava in campagna e si stava dedicando quasi certamente alle pulizie ed avrebbe dato fuoco ad alcune sterpaglie. Le fiamme però si sarebbero propagate velocemente, investendo quindi il 79enne. Indossava una tuta che è stata subito avvolta dalle fiamme. L’uomo non è riuscito a mettersi in salvo.

Sul posto sono giunti i Carabinieri della Compagnia di Melfi guidati dal Capitano Carmine Manzi e della Stazione di Muro Lucano per gli accertamenti del caso.

A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione da parte dei sanitari del 118 Basilicata Soccorso, intervenuti sul posto immediatamente dopo l’accaduto. L’uomo, che in precedenza viveva fuori regione, era rientrato da poco in paese per godersi la pensione.

I caschi rossi del Distaccamento di Pescopagano arrivati sul posto hanno trovato già il personale medico impegnato a soccorrere l’uomo. Da subito si sono impegnati a contenere e spegnere le fiamme e a mettere in sicurezza l’area interessata dall’incendio. Ultimate le operazioni hanno collaborato al recupero della salma. I Vigili del Fuoco sono intervenuti con un’autopompa ed una campagnola per un totale di cinque unità.

– Claudio Buono –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*