Questa mattina, su disposizione della Procura Distrettuale, gli agenti di Polizia della Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile di Potenza hanno proceduto, dopo la pronuncia della Corte di Cassazione, all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere accolta dal Tribunale del Riesame di Potenza nei confronti del 54enne Salvatore De Salvo, detto “Sam l’Americano”, ritenuto esponente di rilievo del sodalizio mafioso operante a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), in quanto ritenuto responsabile, quale mandante, dell’omicidio dell’autotrasportatore Martino Carmelo Rizzo avvenuto a Lauria mentre viaggiava a bordo del proprio autoarticolato sul tratto autostradale della Salerno-Reggio Calabria.

L’uomo fu ucciso con l’utilizzo di una pistola calibro 7,65, abbandonata sul posto.

Le indagini, riaperte di recente grazie alle dichiarazioni rese da alcuni di collaboratori di giustizia, hanno portato la Direzione Distrettuale Antimafia, sulla scorta delle attività di riscontro condotte dagli investigatori della Polizia di Stato, ad individuare dopo oltre 20 anni dal delitto tutti i responsabili dell’omicidio aggravato dall’associazione mafiosa ottenendo misure cautelari in carcere eseguite nelle settimane scorse anche nei riguardi dell’altro mandante, il 58enne Giovanni Rao e del 45enne Basilio Condipodero, individuato insieme al 45enne Stefano Genovese già condannato quale esecutore materiale dell’omicidio.

Nei giorni scorsi gli arrestati avevano richiesto in sede di udienza preliminare di essere giudicati dal Gup del Tribunale di Potenza con rito abbreviato.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

12/12/2019 – Autotrasportatore ucciso 20 anni fa a Lauria. In manette due siciliani

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*