E’ terminata la protesta dell’operaio della centrale idrica di Caggiano che, da ieri pomeriggio, si era barricato all’interno della struttura e da questa mattina aveva iniziato lo sciopero della fame.

Nel primo pomeriggio, i sindaci dei Comuni di Caggiano, Polla e Salvitelle si sono recati alla centrale di Caggiano, cercando di trovare una soluzione al problema.

“I sindaci ci hanno confermato che domani incontreranno i responsabili regionali per approvare la delibera di riconoscimento, come la delibera 243 attuata per l’ATO 3, che regolamenta le nostre assunzioni – ha dichiarato l’operaio Francesco SimboloSiamo fiduciosi e speranzosi per questa proposta. Continuiamo a presidiare la struttura, ma non a gestirla, in attesa di una soluzione”.




– Rosanna Raimondo –


  • Articoli correlati

31/05/2017 – Caggiano: operaio si barrica nella centrale idrica e minaccia di uccidersi

01/06/2017 – Crisi alla centrale idrica di Caggiano. Nulla di fatto dopo l’incontro in Prefettura

01/06/2017 – Disperazione alla centrale idrica di Caggiano. Operaio minaccia di uccidersi per la seconda volta 

02/06/2017 – Caggiano: continua la protesta dell’operaio barricato nella centrale idrica

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*