Le truffe telefoniche agli anziani non accennano a diminuire e molte segnalazioni sono giunte, nella giornata di ieri, anche ai Carabinieri della Stazione di Buccino.

Diverse persone sono state contattate telefonicamente da presunti parenti o Forze dell’Ordine che chiedevano denaro contante in cambio di aiuto per conto di familiari.

Il meccanismo che mettono in piedi i truffatori, ai danni delle ignare vittime, è sempre lo stesso e in particolar modo a Buccino hanno utilizzato due tipologie di raggiri: la “truffa dell’incidente”, ovvero un finto carabiniere chiama per avvertire che un parente sarebbe rimasto vittima di un grave incidente stradale e sarebbe necessario denaro contante per evitare seccature giudiziarie e la “truffa del pacco” con finti nipoti che avrebbero ordinato un pacco postale e designato gli anziani per il pagamento in contante di diverse centinaia di euro.

Le truffe fortunatamente non sono andate a buon fine grazie al celere intervento dei Carabinieri del posto, agli ordini del Maresciallo Gaetano D’Ambrosio, i quali si sono allarmati dopo che sono stati contattati da alcuni anziani per avere maggiori informazioni riguardo alle notizie che avevano ricevuto telefonicamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.