Presentato ieri sera presso la sala delle conferenze “Antonio Innamorato” a Teggiano, il libro di Paolo Manzione “I sentieri dell’universo”.

Una serata di straordinaria intensità emotiva e dallo spessore culturale elevato che ha coinvolto una folta moltitudine di persone che hanno voluto partecipare ad un evento che, come ha riferito nel suo intervento il consigliere comunale delegato alle Attività Culturali di Teggiano, l’avvocato Conantonio D’Elia, “lascerà il segno nella nostra comunità.  A nome mio e di Teggiano, pertanto, esprimo il mio ringraziamento all’autore del libro Paolo Manzione per averci voluto donare una serata così importante per tutti noi”.

All’evento organizzato dall’associazione culturale AmoDiano, presieduta da Maria Rita Di Sarli, hanno preso parte, tra gli altri, il preside emerito Adolfo Manzione, il sociologo Giulio Pica e la professoressa e giornalista Paola Testaferrata.

“Sono molto emozionato ed al tempo stesso contento di essere qui” ha riferito Adolfo Manzione che, al termine del suo intervento, ha voluto consegnare dei versi scritti di suo pugno a Paolo Manzione riconoscendogli “ingegno  variopinto in tante arti tra le quali splende, regina, l’agriCultura”.

Con il suo romanzo Paolo Manzione ci offre un mondo fatto di piccole cose e di grandi valori: i valori della civiltà contadina- ha riferito nel suo intervento Paola Testaferrata – Nel suo romanzo l’autore ha fermato il tempo. Lo ha rallentato per mostrarcelo, per farci conoscere o riconoscere riti, usanze, tradizioni. Sentieri che hanno un profumo antico. Si è mostrato un narratore eccezionale che ha raccontato la sua storia d’amore con la sua terra”.

“Questa è una serata di cultura, un momento di festa per il piacere di stare insieme – ha detto Paolo Manzionemagari con la speranza che, spolverando alcuni valori, si possa ancora muovere qualcosa. Spero che questa serata sia fonte di ispirazione e di riflessione. Per me è la serata del cuore”.

Tantissime le persone presenti in sala, tra cui il sindaco di Montesano sulla Marcellana Giuseppe Rinaldi, il capogruppo dell’opposizione consiliare del Comune di Teggiano Rocco Cimino, i comandanti delle Stazioni dei Carabinieri di Teggiano e di Padula, Francesco Pennisi e Cono Mea, il Capo Distaccamento dei Vigili del Fuoco di Sala Consilina Luigi Morello, l’ambasciatore italiano in Kosovo Michael Giffoni ed il consigliere segretario dell’Associazione Giornalisti del Vallo di Diano Pierino Cusati. 

Gli interventi dei relatori sono stati intervallati dalle musiche proposte dal maestro dell’organetto Nicola Casale e dal suo allievo Thomas Cimino.

– redazione –

Un commento

  1. Una serata diversa, senza mercanti, priva di espositori in un “paese che legge”, con un autore che racconta e di teggiano.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*