Il frantoio “Carrano” apre le sue porte agli studenti del Liceo Scientifico “Pomponio Leto” per ospitarli presso la struttura ubicata in via Prato V a Teggiano per l’alternanza scuola-lavoro.

Grazie al protocollo d’intesa sottoscritto tra l’azienda e la scuola superiore di Teggiano, infatti, gli studenti del Liceo Scientifico, seguiti dal tutor aziendale Filomena Melillo e dai docenti Vincenzo Lavecchia, Mario Giosy Bruno ed Antonio Zoccoli, hanno potuto assistere e conoscere da vicino il ciclo di produzione dell’olio extravergine di oliva.

Nel corso delle lezioni, infatti, gli studenti hanno assistito all’arrivo delle olive in frantoio, alla loro selezione, alla defogliazione e al lavaggio. Successivamente hanno assistito e partecipato direttamente alla frangitura fino all’estrazione e all’imbottigliamento dell’olio, fino ad assaporarne la genuinità e la fragranza, spalmato su bruschette appositamente preparate ed offerte a tutti i giovanissimi ospiti.

Un nuovo modo di fare scuola che stanno sperimentando per il secondo anno consecutivo anche gli studenti dei sei licei presenti a Teggiano, in ossequio a quanto previsto dalla legge 107 sulla “Buona Scuola” e che sta mettendo in relazione gli allievi del terzo e del quarto anno con le realtà produttive più importanti presenti sul territorio, disposte ad assumersi la responsabilità di ospitarli e di seguirli presso le rispettive strutture.

– redazione – 


 

Un commento

  1. E’ il modo migliore per acculturare i giovani, solo così si possono avvicinare e capire toccando con mano cosa si mangia e quanto vale una buona alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.