Un lib(e)ro è per sempre” è il tema scelto per la XIII Festa dell’Infanzia in programma il 22, 23 e 24 novembre a Teggiano. L’iniziativa è nata allo scopo di diffondere una migliore conoscenza della Convenzione dei diritti dei bambini, firmata il 20 novembre 1989 a New York.

Quest’anno, oltre a favorire la lettura tra i bambini, la Festa vuole promuovere in particolare il diritto all’istruzione e alla libertà, incentrando la manifestazione sull’importanza del libro come elemento prezioso del sapere e strumento di libertà, alla base di una buona educazione.

Venerdì 22 novembre si terrà uno spettacolo interattivo con il maestro Giovanni Trotta dal titolo ”Dolci libri”, con la partecipazione del maestro Lucio Leiva Stevan e il saluto di Isabel Mansione e Massimo Giordano della delegazione Argentina.

La mattina di sabato 23, nel centro storico di Teggiano, l’appuntamento sarà con ”Liberi a spasso”, itinerario guidato con alcune scolaresche del Vallo di Diano alla riscoperta del patrimonio artistico, culturale e naturalistico locale, riconosciuto come patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1998. Ad accogliere gli alunni in piazza ci sarà il maestro Antonio La Cava, insignito del titolo di Cavaliere per meriti culturali con il suo Bibliomotocarro, il motocarro che offre libri da leggere ovunque ci sia bisogno di cultura.

Sabato pomeriggio e per tutta la giornata di domenica 24 novembre, sarà visitabile una mostra del Liceo Artistico, si terranno laboratori didattico-ricreativi, spettacoli di varie classi di alunni, musica e teatro al centro parrocchiale “Frassati” di Prato Perillo. Nel  tardo pomeriggio di domenica è in programma un convegno dal titolo ”Lib(e)ri sempre”, durante il quale interverranno Rada Innamorato, Michele D’Ignazio, Michele Gentile, Isabel Mansione e Maximo Giordano.

A fine serata si terrà la premiazione dei concorsi di scrittura creativa, disegno e videoconcorso.

Antonella D’Alto

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*