https://c1.staticflickr.com/3/2876/34345744055_28e50992b0.jpgLa modifica di alcuni articoli del Regolamento per la videosorveglianza, l’approvazione del programma triennale dei lavori pubblici ed il bilancio di previsione. Questi alcuni dei punti all’ordine del giorno dell’odierno Consiglio comunale di Teggiano.

Un Consiglio caratterizzato da momenti di tensione ed aspre polemiche. In apertura il gruppo di minoranza, replicando quanto fatto in occasione della precedente seduta, ha predisposto la videoregistrazione dei lavori, non ottenendo l’autorizzazione della maggioranza. Il presidente del Consiglio Vincenzo D’Alto ha specificato che non è consentita alcuna forma di registrazione dell’assise.

Al riguardo l’opposizione ha invitato il segretario comunale ad abbandonare l’aula, alla luce di una presunta querela presentata dallo stesso nei confronti di un consigliere di minoranza, proprio in virtù della pubblicazione della videoregistrazione dell’ultima seduta.

In seguito il Consiglio ha provveduto all’approvazione del bilancio di previsione. Punto che ha fatto registrare il voto contrario della minoranza. “In bilancio ci sono 0 euro per i giovani, per l’agricoltura e per il turismo e soltanto 1000 per la cultura – ha sottolineato il capogruppo di minoranza Rocco Cimino – Non è, inoltre, prevista alcuna riduzione di aliquote”.

Il non poter destinare risorse a determinati settori, non vuol dire che non si lavori in tal senso, anzi – ha replicato il capogruppo di maggioranza Conantonio D’Elia – Ciò rappresenta una sprone per fare il massimo e per attivare appieno il senso di responsabilità di assessori e consiglieri”.

-Cono D’Elia-

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*