Il 7 gennaio abbiamo chiesto al sindaco di disporre, con la massima urgenza, un nuovo screening antigenico sulla popolazione interessata dal rientro scolastico al fine di garantire la ripresa delle lezioni in presenza nella massima sicurezza dei cittadini. Non abbiamo ricevuto alcuna risposta, né alcuna iniziativa è stata ancora intrapresa“.

Ad affermarlo, in una nota indirizzata al sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone, sono i consiglieri comunali del gruppo SaleSi, Domenico Cartolano, Antonio Santarsiere, Angela Freda e Teresa Paladino.

I consiglieri sostengono che sia assolutamente necessario tutelare sia il diritto allo studio che quello alla salute, considerando il rientro a scuola che vedrà protagonisti dal 18 gennaio le classi 3^, 4^ e 5^ elementare e il 25 gennaio le restanti classi delle scuole medie e superiori.

Chiediamo al sindaco di Sala Consilina, massima Autorità sanitaria locale, prima dell’ulteriore ripresa della didattica in presenza, di valutare di disporre, con la massima urgenza, nuovo screening antigenico sulla popolazione interessata dal rientro scolastico (personale docente, non docente, alunni e famiglie) al fine di garantire la ripresa delle lezioni in presenza nella massima sicurezza dei cittadini“, si legge nel documento di SaleSi.

Inoltre, al Presidente della Regione Campania, all’assessore alla Scuole e al sindaco, viene chiesto di prevedere il tracciamento delle condizioni di salute del personale docente, non docente e degli alunni attraverso test antigenico periodico (ogni 30 giorni), al fine di consentire non solo la ripresa delle lezioni in presenza nella massima sicurezza dei cittadini, ma di garantirne la continuità nel tempo.

Sarebbe importante, altresì, – secondo i consiglieri d’opposizione – divulgare pubblicamente e giornalmente i dati quotidiani relativi all’andamento dell’epidemia, comunicando numero dei contagi, numero dei ricoveri e numero dei soggetti in quarantena domiciliare“.

– Paola Federico –


  • Articolo correlato

7/1/2021 – Rientro a scuola. Il gruppo SaleSi chiede al sindaco screening antigenico per docenti e alunni

Un commento

  1. Amministrazione assente, disinteressata e irresponsabile su tale problematica, sia per quanto riguarda la gestione, sia per quanto riguarda la prevenzione…
    Un paese capofila diventato la vergogna per l intera comunità valdianese…

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*