In merito all‘ordinanza che vietava a tutte le attività economiche presenti sul territorio comunale di rifornirsi presso e da distributori provenienti dai comuni di Sala Consilina, Polla, Atena Lucana e Caggiano, il Sindaco di Piaggine Guglielmo Vairo ha fornito un chiarimento.

“Il provvedimento sindacale – spiega Vairo – è stato emesso in esecuzione dell’Ordinanza del Presidente della Giunta della Regione Campania per la prevenzione e la gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019 data la ripetuta contravvenzione delle norme sull’utilizzo dei Dispositivi di Protezione Individuale nello svolgimento delle attività aventi ad oggetto il  rifornimento di generi alimentari di prima necessità. La richiamata Ordinanza, pertanto, non aveva l’intento di vietare l’approvvigionamento in quanto tale, bensì l’attività compiuta senza l’utilizzo dei D.P.I.”.

“In tal senso – conclude Vairo – si precisa che l’Amministrazione comunale di Piaggine inviterà le Forze di Polizia territoriali ad attivare il necessario monitoraggio degli ingressi al fine di consentire l’accesso nel territorio comunale per gli scopi e nelle forme consentite dalle disposizioni statali e regionali”.

L’ordinanza ha provato nei giorni scorsi notevoli polemiche nel Vallo di Diano.

– Claudia Monaco –


  • Articolo correlato:

17/03/2020 – Il sindaco di Piaggine dice “Stop” ai fornitori dei paesi in quarantena del Vallo di Diano. Monta la polemica

4 Commenti

  1. La toppa e peggio del buco sindaco.

  2. Non lamentiamoci, perché questa nelma la elaggiamo noi. Purtroppo i cervelli dal sud se ne sono scappati sia tra hli elettori che tra gli eletti e dunque, ora ci troviamo a pagare, anche con la vita il prezzo di questo impoverimento

  3. Luciano morena says:

    cercano di pararsi il c….o io non sono di sala, e i cosi detti dispositivi di protezione individuale (guanti e mascherina) ho visto che tutti quelli che girano per lavoro ne sono forniti

  4. Jonathan says:

    Ormai la frittata è fatta.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*