– Lettera alla redazione di Ciro Manisera, Dirigente dello Sporting Sala Consilina – 

L‘impegno, la tenacia e la costanza premiamo sempre: fin da piccolo già appassionato dello sport, mi sono avvicinato al calcetto all’età di 6 anni come “piccolo giocatore”, d’altronde come la maggior parte dei ragazzini di quell’età, per riscoprire poi la passione anche per il ciclismo.

Insomma, lo sport è stato sempre un fattore benevolo per la mia persona, la molla che mi ha spinto a creare una squadra di calcio a 5 nel mio piccolo paese, Pertosa, trionfante in serie D, la mia più grande soddisfazione, perché mi ha dato l’opportunità di incontrare i dirigenti dello Sporting di cui attualmente faccio parte. Che dire, sono sempre più convinto che lo sport in genere, non solo sia salutare, faccia bene all’animo umano, come dicevano gli antichi latini “mens sana in corpore sano”, ma soprattutto sia forma di aggregazione in un’epoca in cui la digitalizzazione fa da sovrana e in cui i rapporti sociali tendono sempre di più a scemare. Sono davvero grato a questa SQUADRA, a tutti, dirigenti, giocatori, tifosi, di avermi dato questa opportunità.

Auguri a tutti noi per il risultato, il grande risultato ottenuto, fiducioso per la prossima stagione perché la tenacia, la costanza, ma soprattutto la passione premiano sempre.

Siamo partiti dalla serie C nel 2019, per poi approdare in serie B, ed infine per coronare il sogno dello Sporting, la serie nazionale A2, il mio sogno. Mi sento in dovere di ringraziare in particolare i dirigenti Giuseppe Detta, Francesco Macrì e Daniele Campanelli per l’opportunità concessami e per l’emozionante avventura che mi stanno facendo vivere. Un grazie speciale a tutti voi.

E un altro ringraziamento va per Antonio Pecori, Antonio Melillo, Marcello Pierri e Gianni Petrazzuolo, per il nostro grande Vincenzo Cava e infine ringrazio anche al nostro main sponsor Pasquale La mura e il nostro Antonio Detta.

– Ciro Manisera –


  • Articolo correlato:

24/04/2021 – Lo Sporting Sala Consilina vince a Potenza e festeggia lo storico traguardo in serie A2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*