I Carabinieri della Compagnia di Eboli, agli ordini del Capitano Luca Geminale, negli ultimi tre giorni, dopo un servizio coordinato a largo raggio con obiettivi specifici di prevenzione e repressione dei reati predatori e di spaccio di sostanze stupefacenti, sono stati effettuati numerosi controlli a persone e veicoli.

Sono stati arrestati in flagranza di reato il 20enne D.D. e il 17enne P.V., entrambi ebolitani, mentre erano impegnati nel confezionamento di numerose barrette di hashish, pronte per lo spaccio, dal peso complessivo di 200 grammi circa. Sono stati trovati anche due bilancini di precisione, forbici e coltelli utilizzati per il taglio ed il confezionamento della droga. Tutto il materiale è stato sequestrato. Il 20enne è stato condotto ai domiciliari mentre per il minorenne è stato disposto l’accompagnamento presso il centro di prima accoglienza di Salerno, in attesa dell’udienza di convalida.

Un altro giovane ebolitano, il 19enne O.P., è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, dopo la perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di circa 80 grammi di hashish suddiviso in dosi. Avendo fondato sospetto che potesse avere altra droga, è stato accompagnato a casa e sottoposto alla perquisizione domiciliare. Qui i militari hanno ritrovato altri 300 grammi di hashish, un bilancino di precisione, materiale utile al confezionamento, coltelli di varia misura e circa 450 euro in contanti, ritenuti provento di spaccio. Il tutto è stato sequestrato e il giovane sottoposto alla misura degli arresti domiciliari;

A.C.H., 32enne rumeno residente ad Eboli, è stato invece arrestato per il reato di evasione e ricettazione. L’uomo, sorpreso alla guida del proprio mezzo, è stato bloccato per aver violato la misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto per altro reato. Dopo la perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di capi di abbigliamento rubati, che aveva poco prima sottratto da alcuni negozi del centro commerciale “Le Bolle”. La refurtiva è stata sequestrata e successivamente riconsegnata ai legittimi proprietari, mentre l’uomo è stato condotto nel carcere di Salerno Fuorni.

Alla fine del concerto di Alessandra Amoroso, invece, i Carabinieri della Compagnia ebolitana hanno bloccato e denunciato 5 venditori abusivi di bevande provenienti dal Napoletano. Tutta la merce è stata sequestrata. Sono state avviate, in accordo con gli Enti comunali, le procedure per l’assegnazione delle bevande ad associazioni locali che si occupano di beneficenza e sostentamento dei poveri. Per i venditori ambulanti verranno richieste le idonee misure di pubblica sicurezza del divieto di avvicinamento a luoghi di pubblico spettacolo e saranno comminate le sanzioni amministrative previste.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*