I Carabinieri della Stazione di Muro Lucano hanno arrestato in flagranza di reato un imprenditore agricolo di 52 anni ed il figlio 21enne, entrambi residenti in provincia di Salerno, responsabili di furto aggravato in concorso.

I militari, nel corso di un servizio di controllo del territorio, all’interno dell’area boschiva di proprietà comunale in località Torno, attirati dal rumore delle motoseghe in azione, si sono inoltrati nella vegetazione ed hanno sorpreso i due uomini intenti a tagliare e trafugare del legname di cerro. All’arrivo della pattuglia i due avevano già abbattuto 25 alberi e caricato la legna, già sezionata, su un fuoristrada pick-up.

L’immediato intervento dei Carabinieri ha scongiurato l’ulteriore taglio indiscriminato di piante nell’area e gli accertamenti eseguiti hanno consentito di quantificare in circa 10 quintali il materiale legnoso tagliato. All’esito delle verifiche, le due persone sono state arrestate.

Ennesima riprova di quanto essenziale risulti essere il quotidiano controllo del territorio, azione costante che i Carabinieri del Comando Provinciale di Potenza stanno intensificando anche nelle aree rurali per preservare anche le zone più lontane dai centri abitati delle numerose realtà lucane e scoraggiare illecite azioni.

– Chiara Di Miele –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*