Alle prime luci dell’alba i Carabinieri della Compagnia di Sapri, guidati dal Capitano Michele Zitiello, con l’ausilio delle Unità Cinofile di Sarno, hanno eseguito un’ordinanza di sottoposizione agli arresti domiciliari emessa dal GIP presso il Tribunale di Vallo della Lucania a seguito della richiesta della stessa Procura della Repubblica nei confronti di quattro persone.

Le indagini, iniziate nella primavera del 2014, sono state condotte dai militari della Stazione di San Giovanni a Piro e coordinate in prima persona dal Comandante Maresciallo Roberto Ricotta. Gli accertamenti, sviluppatisi attraverso pedinamenti ed intercettazioni telefoniche, hanno consentito di ricostruire una vera e propria rete di spacciatori che, partendo da Roma, passando per Napoli, arrivava a rifornire un elevatissimo numero di assuntori sparsi tra Scario e il Golfo di Policastro.

I provvedimenti sono stati notificati a Uberto Cicchetti, 45enne domiciliato ad Ostuni, Francesco Lombardi, 39enne residente a Sapri e Fausto Brando, 42enne residente a San Giovanni a Piro, mentre è ancora da notificare un quarto provvedimento perchè il destinatario è domiciliato fuori dall’Italia.

I Carabinieri di San Giovanni a Piro in sei mesi d’indagine sono riusciti ad acclarare numerosi episodi di spaccio in cui i quattro, in concorso con altre 30 persone, tutte denunciate, dopo essersi approvvigionati della droga da canali che spaziavano da Roma a Napoli, la distribuivano al dettaglio nel Cilento. Si era venuto così a creare un incredibile business, in grado di fruttare diverse migliaia di euro e che, in pochissimo tempo, aveva consentito al gruppo di pusher di monopolizzare il mercato della droga di tutto il Golfo di Policastro.

Nel corso dell’attività sono stati sequestrati circa 200 grammi di sostanza stupefacente di diversa tipologia, mentre sono stati oltre 50 i giovani segnalati alla Prefettura, risultati tutti clienti del sistema di spacciatori definitivamente smantellato dai militari dell’Arma.

– Chiara Di Miele – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*