A Capaccio Paestum scattano i controlli delle Forze dell’Ordine per accertare la responsabilità di alcuni sversamenti illeciti in mare.

Infatti è stata registrata la presenza di schiume nei pressi della foce del corso d’acqua “Capo di Fiume” che sfocia in mare in zona Licinella.

I Carabinieri della Stazione di Capaccio Scalo unitamente ai militari della Stazione Carabinieri Forestali di Capaccio Paestum, alla Polizia Municipale e alle guardie volontarie del WWF hanno condotto una verifica riuscendo ad individuare due aziende bufaline della zona, responsabili di sversamento illecito di liquami.

In particolare, attraverso specifici controlli svolti sul posto con l’ausilio di personale veterinario ASL, è stato possibile accertare lo sversamento dei reflui zootecnici riversati in un canale di scolo delle acque meteoriche all’interno del torrente “Capo di Fiume”.

Utilizzando specifiche sostanze per evidenziare il percorso dei reflui all’interno di condotte interrate è stato possibile dimostrare lo smaltimento illecito dei rifiuti che confluivano in mare.

Entrambi i titolari sono stati denunciati per il reato di smaltimento illecito di rifiuti.

Una delle due aziende è stata inoltre interamente  sequestrata per le condizioni igienico sanitarie generali relative a 150 bufale da latte.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano