Ennesima operazione a tutela dell’ambiente è stata portata a termine da parte dei Carabinieri e del personale tecnico del Nucleo Guardie Giurate Accademia Kronos nei territori del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

L’operazione è scaturita dopo un attento controllo del territorio che ha consentito di accertare che il titolare di una ditta smaltiva i rifiuti prodotti a seguito di lavori su di un terreno, provocando un diffuso fenomeno di inquinamento.

I militari hanno verificato, infatti, che l’impresa aveva smaltito e in alcuni casi reimpiegato i rifiuti provenienti dalla demolizione del manto stradale per stabilizzare una superficie in terra battuta di circa 500 metri quadrati su cui collocare il proprio cantiere. Durante le fasi di ispezione i militari ed il personale tecnico hanno ritrovato anche inerti di origine edilizia, rifiuti plastici, ferrosi e rifiuti provenienti da attività di scavo.

I Carabinieri hanno sottoposto a sequestro giudiziario due diverse aree interessate da un illecito smaltimento di rifiuti e trasformate in cantiere in assenza di qualsiasi titolo abilitativo.

Al termine delle operazioni l’Amministratore dell’impresa ed il Direttore dei Lavori sono stati segnalati alla Autorità Giudiziaria.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano