Si è svolto questa mattina, presso la Provincia di Salerno, l’incontro dal titolo “La sicurezza stradale“.

L’argomento della sicurezza stradale è delicato – ha dichiarato in apertura il Prefetto di Salerno Francesco Russo – dopo un momento storico di decrescita degli incidenti, vi è un’inversione di tendenza. Emerge un bisogno crescente di sicurezza sulle stradeAnche il Ministero dell’Interno è intervenuto per dare un nuovo impulso alle azioni di prevenzione e contrasto del fenomeno”.

Da alcuni mesi la Prefettura di Salerno ha attivato l’Osservatorio sulle politiche di sicurezza stradale che, in collaborazione con le Forze di Polizia del territorio e la Polizia Municipale, opera per attuare strategie di contenimento del fenomeno legato alla sicurezza stradale.

Sicurezza stradale significa conoscere il codice della strada, ma anche sensibilizzare ed educare i cittadini – aggiunge Michele Strianese, Presidente della Provincia di Salerno – senza dimenticare la messa in sicurezza delle infrastrutture stradali da parte delle istituzioni, che spesso sono impotenti a dare risposte meritevoli ai cittadini, specie nella nostra provincia che conta 2500 chilometri di strade e poche risorse per gli interventi“.

Durante il dibattito sono stati illustrati i principali cambiamenti del nuovo codice della strada, in particolare in merito a protocolli e procedure previste per i reati della guida sotto influenza dell’alcool (art. 186), reati per guida in stato di alterazione psico-fisica per uso di sostanze stupefacenti (art.187) e le pene per l’omicidio stradale.

All’incontro era presente Cono Federico, Vice Direttore Generale della Banca Monte Pruno, che ha sottolineato la costante attività a livello locale, come i finanziamenti per la messa in sicurezza di alcune strade del Vallo di Diano e ha poi aggiunto:“Tra le attività sociali svolte sul territorio salernitano, abbiamo istituito un’associazione dedicata alla sicurezza stradale, in ricordo di un ragazzo vittima della strada, per sensibilizzare tutti, ma soprattutto i giovani, a questo tema importante“.

A conclusione della giornata è intervenuto il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che ha sottolineato l’importanza del rapporto di collaborazione permanente tra la polizia locale e tutte le forze di polizia, come presupposto importante per garantire condizioni accettabili di vita per la nostra comunità.

In ogni campo abbiamo un’evoluzione permanente del quadro legislativo che a volte crea problemi anche interpretativi – ha dichiarato De Luca – Si richiede una formazione continua, quindi occorre sviluppare programmi formativi poco accademici e molto concreti per consentire l’aggiornamento professionale e la possibilità di svolgere al meglio il lavoro della polizia locale e di tutte le forze di polizia del territorio. In Regione stiamo svolgendo alcune iniziative interessanti, a partire da un progetto di innovazione tecnologica per la guida sicura di auto, senza dimenticare i 550 milioni di euro finanziati per le strade di 250 Comuni. Tentiamo di dare una mano economica ai Comuni e alle Province e ultimamente sono stati finanziati 2 miliardi di euro per la manutenzione di assi stradali gestiti dall’Anas“.

– Rosanna Raimondo –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*