I Finanzieri del Comando Provinciale di Salerno hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo dei locali commerciali e di tutti i beni aziendali di un noto negozio di elettrodomestici nel centro storico di Salerno, emesso dal Giudice per le indagini preliminari del locale Tribunale, nei confronti di due indagati, mare e figlio, rispettivamente legale e addetto alle vendite della ditta. Entrambi sono indagati per il reato di truffa, per essersi appropriati, con artifici e raggiri, della somma complessiva di 27.678 euro, ai danni di due clienti.

Sono state le Fiamme Gialle della 1^ Compagnia, coordinate dal Comando Gruppo di Salerno, che, a seguito della denuncia presentata da uno dei truffati, hanno acquisito le fonti di prova delle condotte truffaldine dei due, in particolare del figlio, delegato ad operare sui conti correnti dell’azienda.

Dalle indagini, infatti, è emerso che il figlio della proprietaria del negozio, traendo in inganno i clienti, li convinceva a concludere contratti di acquisto di elettrodomestici per importi considerevoli, richiedendo il pagamento anticipato della merce, a volte in contanti altre mediante carta di credito o bancomat, a fronte di consegne quasi mai effettuate.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*