Nuovi provvedimenti sono scaturiti dalle indagini legate al corteo di ambulanze a Capaccio Paestum svoltosi nel giugno scorso in occasione dell’elezione a sindaco di Franco Alfieri.

Alle prime luci dell’alba, i poliziotti della Squadra Mobile di Salerno, diretti dal vicequestore Marcello Castello, hanno dato esecuzione a un provvedimento di sequestro preventivo in via d’urgenza, emesso dalla Procura della Repubblica, nei confronti dei legali rappresentanti di società operanti nel settore del trasporto infermi e delle onoranze funebri.

Il nuovo provvedimento ha riguardato beni strumentali di 6 Associazioni di volontariato con sede ad Agropoli, Capaccio Paestum Acerno e Pompei.

Sono stati sequestrati veicoli, conti correnti e beni strumentali utilizzati dalle Associazioni e di fatto riconducibili all’imprenditore capaccese Roberto Squecco, operante nel settore delle onoranze funebri. Eseguite anche perquisizioni domiciliari e presso le sedi delle società.

Le indagini erano scaturite dal corteo di ambulanze organizzato nella notte tra il 9 e il 10 giugno scorsi per festeggiare l’elezione a sindaco di Capaccio Paestum di Franco Alfieri, estraneo all’inchiesta. Lo scorso 9 ottobre erano stati notificati 18 avvisi di garanzia e sequestrati 23 automezzi, di cui 20 ambulanze, una struttura balneare e un’area, con relativo immobile.

Antonella D’Alto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*