I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Buccino in località Brianzese a Contursi Terme hanno svolto alcune verifiche sulle utilizzazioni agronomiche delle acque di vegetazione e delle sanse umide prodotte nella molitura di un frantoio oleario.

La pattuglia ha effettuato un sopralluogo accertando che l’azienda raccoglieva i reflui oleari in una vasca interrata che non risultava a tenuta. Infatti era dotata di fori attraverso i quali smaltire i reflui di lavorazione che così defluivano in un pozzetto sottostante a sua volta collegato alla rete di raccolta delle acque piovane. Di conseguenza veniva inquinata la falda. I militari hanno verificato con l’impiego di un liquido tracciante che i reflui raggiungevano un impluvio naturale destinato allo scolo delle acque piovane.

Dagli accertamenti è emersa anche l’assenza della documentazione prescritta, ovvero del quaderno di molitura e del registro di utilizzazione agronomica per gli effluenti derivanti dalla frangitura delle olive.

L’opificio è stato sequestrato e l’autore dello smaltimento illecito di rifiuti è stato denunciato. E’ stata inoltre contestata una sanzione amministrativa per la carente documentazione amministrativa.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano