Andrea Vricella, consigliere comunale indipendente di Sant’Arsenio, attraverso un manifesto pubblico attacca il vicesindaco e torna a parlare di strutture sportive, cosa già fatta anche dal gruppo di opposizione “Sì Cambia”. “Quindi a Sant’Arsenio esiste anche il vicesindaco?? – inizia – E costui dopo anni di assoluto disinteresse della cosa pubblica proclama una serie di risultati raggiunti da questa Amministrazione nel settore dei lavori pubblici con tempi certi di ultimazione dei lavori“.

Vricella parla della palestra in via Difesa:”Non so per quale località sia stata progettata ma sicuramente non per una località montana come la nostra. Con quelle travi in acciaio che bucano la copertura e che sono una assurdità progettuale. Si parla di prevenzione incendi e di CONI ma pare che i problemi siano ben altri.  Infatti  il problema principale è il tetto che è soggetto a diffuse e continue infiltrazioni d’acqua che nel tempo hanno portato al crollo dei controsoffitti dei servizi. Altro problema è il riscaldamento. L’Amministrazione infatti sa che l’impianto di riscaldamento è di tipo radiante, quello che in genere si fa sotto i pavimenti. Solamente che noi santarsenesi in Italia abbiamo l’unico impianto di riscaldamento posizionato sotto il  ‘ culo’ o sedere degli spettatori. Servirà forse a tenergli il sedere caldo ma non a riscaldare un edificio cosi grande. Chi ha avuto questo questa brillante idea??? Ovviamente riscaldare il culo di pochi spettatori sicuramente è stato più economico per l’impresa che riscaldare tutto il palazzetto, a questo punto mi sorge un dubbio. Ma questa è stata una miglioria o era così di progetto. E se è stato cambiato chi è responsabile di questa assurdità? E quindi sarà un’altra struttura inutilizzabile d’inverno quando più forse ve ne è necessità“.

E vogliamo parlare dei campetti sportivi? Ci fate vedere i rendering e ci fa piacere che i nuovi consulenti del comune sappiano almeno disegnare – continua Vricella – Dove avete preso i soldi per quale finanziamento? Nella relazione tecnica parlate di atti amministrativi del 2003 e dei lavori previsti all’epoca ed ora pensate di sistemare con una pavimentazione in bitume senza la necessaria pavimentazione gommosa superiore, quindi pericolosa sia per le cadute che per la sollecitazione agli arti inferiori. Non è prevista la sistemazione dell’illuminazione esterna necessaria per l’uso estivo delta struttura magari con pali fotovoltaici. Si parla di fotovoltaico per la produzione di energia elettrica per poi riscaldare gli ambienti??? Ma a che serve se non per qualcuno che deve vendere l’impianto? Non si vuole il metano ma come si potrà riscaldare l’acqua per le docce?? Con i boiler elettrici come quelli che si usavano una volta a casa. Ma che cavolo di idee avete, siete fuori tempo. E quanto dureranno quei pannelli messi su un tetto così basso prima che vengano rubati?“.

Vogliamo parlare della Palestra Florenzano? – chiede ancora il consigliere – Mi pare che i lavori contrattuali così come pare abbia detto il sindaco in qualche riunione delle sue dovessero finire agli inizi di settembre. O sbaglio? Com’è che ora si parla di ottobre? E poi questi lavori da contratto in quanti giorni si dovevano concludere? E lasciamo perdere i tre mesi di chiusura covid ma in quanti mesi si dovevano concludere da contratto? Attualmente è un cantiere chiuso ed in abbandono senza le finestre del tetto! E’ possibile lasciare da un anno quell’edificio completamente aperto anche con il rischio di rovinare il legno lamellare e le altre parti interne della struttura? Caro Vice Sindaco, troppe chiacchiere e pochi fatti. Ed ora le chiacchiere stanno a zero. Vuoi fare l’amministratore, vuoi fare l’interesse dei santarsenesi? Lavora, lavora, lavora, ma non c’è più tempo per te!“.

– redazione –

Un commento

  1. Come? Non si sente.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*