La cellulite è un problema estetico di grande importanza. Questo inestetismo si manifesta maggiormente sulle cosce e sui glutei. Nei soggetti affetti da cellulite pinzando con le mani la cute, oltre a provocare una sensazione di notevole dolore, questa si presenta cosparsa di avvallature che conferiscono alla pelle il caratteristico aspetto di “buccia d’arancia”. Nei casi più gravi si notano vere e proprie depressioni, pastosità profonde e facilità alle ecchimosi anche per piccoli urti. L’evoluzione finale presenta cute flaccida, capillari dilatati e micro-varici ed a questo punto il soggetto lamenta frequentemente pesantezza e tensione agli arti inferiori, piedi freddi e crampi.

Nella cellulite gli adipociti, cioè le cellule che contengono una gocciola di grasso, aumentano di numero e di volume; vi è formazione di edema, nonché infiltrazione perivasale di cellule di tipo infiammatorio. Si nota un aumento della permeabilità dei vasi e una diminuzione del flusso sanguigno dovuta appunto all’inspessimento delle pareti dei capillari. Da ciò si comprende come la cellulite non sia un banale fenomeno estetico, bensì una malattia dello strato adiposo che i medici definiscono “panniculopatia edemato-fibrosclerotica”.

Non esiste purtroppo un trattamento che risolva da solo l’inconveniente. La terapia migliore, è scontato dirlo, è la prevenzione: corretta alimentazione e attività fisica continuata sono essenziali. Ci sono, poi, diversi cosmetici che possono essere validamente di supporto a terapie abbastanza efficaci come la ionoforesi o la mesoterapia. Di grande efficacia risulta la massoterapia, dato che il massaggio favorisce il drenaggio linfatico. In particolare le tecniche dell’endermologie e della pressoterapia sono risultate utilissime nel combattere questo inestetismo.

Di grande aiuto può essere poi la fitoterapia. Di recente è disponibile in farmacia un integratore che si basa sull’azione dell’Ananas sativa, pianta molto impiegata per migliorare la circolazione sanguigna e linfatica perché riduce la vasodilatazione e l’eccessiva permeabilità dei capillari, attenuando le infiammazioni o i dolori localizzati. Ad essa si aggiunge la Centella asiatica, capace di rinforzare ed elasticizzare le pareti dei vasi sanguigni, favorendo una corretta circolazione periferica. Ancora è presente la Betulla, pianta che favorisce la diuresi ed il funzionamento del sistema linfatico, favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso e la scomparsa dei noduli fibro-connettivali, caratteristici di questo inestetismo cutaneo. A completare la formulazione concorrono il Tè verde ed il Ginkgo biloba, che agiscono positivamente sul metabolismo, e due potentissimi complessi antiossidanti, l’Oxicyan e l’OxiP.

Bibliografia: https://www.cure-naturali.it/enciclopedia-naturale/salute/naturopatia/cellulite.html  https://www.donnamoderna.com/salute/7-rimedi-anticellulite   https://www.my-personaltrainer.it/la_cellulite.htm

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*